Ergonomia e suggerimenti

|

Ergonomia e suggerimenti utili per l’uso di
Stokke® MyCarrier

Autore: Vibeke Smith Aulie, fisioterapista pediatrica

 

MyCarrier è stato sviluppato per garantire che il vostro bambino sia trasportato nel miglior modo possibile e fornisce un ottimo supporto alla schiena e al collo. Il design assicura, inoltre, il posizionamento ottimale delle anche con il sostegno sotto le cosce, in modo che le anche assumano una posizione “umana”. Le cosce si sollevano e si piegano ad un angolo di 80-100° (flessione) e ruotano verso l’esterno ad un angolo di 40-60° (abduzione)i. Essere trasportati in posizione flessa, con le gambe ruotate verso l’esterno (flessione/abduzione) per assicurarsi che la testa dell’anca sia correttamente posizionata nella cavità articolare, fa molto bene allo sviluppo dell’articolazione dell’anca.iv 

 

Dalla nascita, il bambino viene trasportato rivolto verso i genitori in modo che genitori e bambino possano interagire al meglio. In questa posizione, le anche e la schiena del bambino sono sostenute al meglio e anche la testa è ben sorretta.

 

Ai bambini piace essere a stretto contatto con i genitori quando sono seduti nel MyCarrier: infilati in sicurezza nell’imbracatura, sono trasportati e possono sentire il battito del vostro cuore , con il risultato che si calmano più facilmente. La stimolazione dell’equilibrio (stimolazione vestibolare) è un modo efficace per calmare il bambinoii. Quando i genitori che trasportano il bambino si muovono, stimolano il controllo posturale nel corpo del bambino, ovvero la postura/posizione del bambino rispetto all’ambiente che lo circonda, la stabilità e l’orientamento. iii

 

 

Trasportare i bambini sta diventando un’abitudine sempre più diffusa nel mondo occidentale urbanizzato ma, nel tempo, può diventare statico per il bambino rispetto ad altre culture in cui le madri lo portano con sé tutto il giorno mentre lavorano. Per uno sviluppo motorio ottimale, è opportuno che i bambini cambino posizione. È quindi importante variare la posizione di trasporto del bambino da sdraiato su un materassino, nella carrozzina o la navetta. Da svegli, i bambini dovrebbero passare molto tempo in posizione prona per stimolare e rinforzare le braccia, la schiena e i muscoli del collo.

 

Quando il bambino è più grande e ha un buon controllo della testa, può essere rivolto verso l’esterno durante il trasporto. Per il bambino sarà molto divertente guardarsi intorno, ma è importante che i genitori siano attenti osservatori. Ad esempio: troppe sensazioni, come persone sconosciute che si avvicinano in un centro commerciale o all’aeroporto, possono provocare una sovrastimolazione. I bambini molto piccoli non dovrebbero sperimentare troppe cose sconosciute. Tuttavia, i bambini trasportati saranno in grado di gestire meglio un ambiente meno familiare rispetto a quelli seduti nella carrozzina e non rivolti verso i genitori. La vicinanza fisica aiuta sempre il bambino a sentirsi sicuro.

 

Quando il bambino cresce e diventa più pesante, sarà più comodo per il genitore trasportarlo sulla schiena. Questa imbracatura ergonomica è facile da usare. Quando il bambino è in grado di sedere senza aiuto, potete iniziare a utilizzare MyCarrier per trasportarlo sulla schiena. Il design ergonomico ottimale dell’imbracatura supporta al meglio la schiena e le cosce del bambino. Quando il bambino vuole dormire, è possibile fissare un supporto per la testa in modo che sia stabile. Nel trasportare il bambino dovete essere consapevoli della sua temperatura corporea. Nei climi freddi, dovrete vestirlo adeguatamente e potrà perfino essere necessario trasportarlo all’interno della giacca in modo che possa godere del calore corporeo del genitore.

 

Alcuni bambini possono soffrire di displasia dell’anca (dislocazione congenita delle anche) non diagnosticata. È quindi importante che, quando il neonato viene trasportato nell’imbracatura, le sue anche siano in “posizione umana”. Nelle culture in cui le madri trasportano i bambini sulle anche e la schiena, l’incidenza della displasia dell’anca è inferiore.iv

 

I bambini piccoli sviluppano grandi capacità motorie e crescono più forti e più robusti. Quando il bambino è in grado di reggere la testa senza aiuto, lo si può girare in sicurezza e farlo sedere rivolto verso l’esterno. Nella maggior parte dei bebè, questo di verifica dal quarto mese+. A quell’età, le anche sono meglio sviluppate e i bambini con anche normali possono stare seduti in una posizione più stretta rispetto a quella “umana”. In questa posizione, MyCarrier fornisce un ottimo supporto anche sotto i glutei e le anche sono sempre piegate e rivolte all’esterno.

 

MyCarrier è comodo e, in caso di bambini in cura per displasia dell’anca, può anche essere utilizzato con un cuscino Frejka/un’imbracatura Pavlik. È sempre più sicuro utilizzare l’imbracatura anche quando il cuscino Frejka/l’imbracatura Pavlik non sono più necessari, ma si consiglia di rivolgere il bambino all’interno la prima volta che la si utilizza per facilitare il posizionamento ottimale della testa dell’anca nella cavità articolare.iv

--------------------------------------

 

i Erin S. et al.: Nursing in ortopedia marzo/aprile 2006, volume 25, numero 2

ii Spedbarnsalderen; revised and extended edition by Lars Smith and Stein Ulvsund

iii Horak and Macphearson, 1996: “Controllo motorio; teoria e applicazione pratica”. Seconda edizione. Anne Shumway-Cook 2001 (p. 164)

iv Terapia fisica per bambini, quarta edizione di Suzann Campbell 2012 (pagg. 425-426)(pp. 425-426)