Io e mio figlio

Di: Nick Bilmes.

Articolo pubblicato per la prima volta nel Catalogo Collezione Stokke 2015.

I padri moderni sono preparati ad affrontare la paternità. Almeno in teoria. Dovrebbero essere capaci di usare un pacchetto di salviette. Dovrebbero saper distinguere il pianto di un bambino che ha fame da quello di uno che ha il pannolino bagnato. Ma in realtà, queste non sono doti naturali. Almeno non per questo padre. Tutto si impara poco a poco, conoscendo vostro figlio.

 

 

Me-and-my-son_01

Nick Bilmes lavora da 15 anni come creativo per televisioni e riviste nel settore della moda, del design e della pubblicità. Vive a Oslo (Norvegia), con il figlio Isak e con Katrine, la madre di Isak.
 

 

Certo, è bello condividere tutta l'esperienza della gravidanza con la propria compagna. Sentire i primi calcetti, partecipare alle attività prenatali e ovviamente al parto, per quanto ci si possa sentire inadeguati o in colpa. Ma diciamoci la verità, ragazzi: i primi tempi, la mamma è tutto. Ed è così che deve essere.

Me-and-my-son_02

Me-and-my-son_03

Ciò che ci attende, però, è un'altra cosa. Cosa significa esattamente rafforzare il legame tra padre e figlio? Per me e Isak, si tratta di condividere le cose che mi rendono ciò che sono. Fare ciò che amo insieme a lui. Momenti esclusivi solo per noi, dove io guido e lui mi segue con fiducia. Significa creare un linguaggio nostro, fatto di sorrisi, risatine o prime parole. Sì, anche i papà ridacchiano.

La ricetta della felicità

Da quando è arrivato, Isak è diventato il mio piccolo aiutante in cucina. Adoro cucinare e lo faccio almeno una volta al giorno. Mi piace pensare che sia per questo che Isak si rifiuta di assaggiare qualsiasi piatto pronto. Non lo tocca nemmeno.

 

 

"Per me e Isak, si tratta di condividere le cose che mi rendono ciò che sono."

 

 

Me-and-my-son_04

Ma sono certo di una cosa: la sua passione per il cibo e i sapori si è sviluppata perché ha passato ore con me vicino al tagliere. La sua prima parola, oltre al repertorio classico, è stata "formaggio", seguita da "mela", "pera" e "pepe"... forse l'inizio di una ricetta da autentico chef?

La nostra altra passione è ballare al ritmo della disco anni '70. L'armonia delle nostre voci risuona spesso per tutto il vicinato la domenica mattina mentre il pranzo bolle in pentola. Ci muoviamo in perfetta sintonia, un salto di qua, una giravolta di là... Un altro pizzico di noce moscata, un po' di Boney M. Per fortuna le nostre performance sono strettamente private!

 

Me-and-my-son_05

 

Dopo un anno e mezzo di paternità, io conosco mio figlio e lui conosce me. E domani ci conosceremo ancora meglio.

 

Un consiglio da amico! 

Un marsupio è la soluzione perfetta per cucinare o ballare con il tuo bambino.

 

Me-and-my-son_06

 

 

Altre informazioni qui

June 2016